Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa

Progetto 'Tutti i diritti umani per tutti'

Tutti i diritti umani per tutti: una danza partecipata fra conoscenza giustizia e libertà (a.s. 2014-15 e 2015-16)

Corso di formazione per insegnanti "Mediazione e gestione dei conflitti a scuola" (svolto nell'ambito del progetto Tutti i diritti umani per tutti)

Progetto sostenuto da regione Toscana nell’ambito dell’ Asse 3, progetto strutturanti – Area Educazione alla cittadinanza globale e promozione dei diritti umani – TdR: F10 Avviso pubblico 2014 – P.I.A.I. – D.C.R. n.26 del 4/4/2012.

Questo progetto si basa su una sfida già iniziata nel 2012 con il progetto “Pace e libertà percorsi di educazione alla cittadinanza globale e alla partecipazione”, dove si è coniugato la propria esperienza locale con quella degli altri partecipanti allo scopo di comporre e condividere un approccio regionale al tema complessivo del progetto. Questa impostazione ha consentito di perseguire tre importanti risultati: A) la valorizzazione e la socializzazione nell’ambito del Tavolo regionale delle esperienze e delle competenze acquisite dai diversi attori; B) la combinazione e la messa a sistema delle diverse esperienze e competenze per costruire una progettazione che aumenti ed estenda gli effetti, la diffusione e la sostenibilità delle azioni che saranno realizzate col nuovo progetto, che avrà un carattere regionale; C) confermare e consolidare la rete dei partner in modo che il lavoro di sinergia rafforzi i contenuti che si sono predeterminati come Gruppo di Progetto.

I luoghi di realizzazione del progetto sono stati e sono:

i territori della Provincia di Pisa, Lucca e Livorno, dell’Unione Comuni della Valdera, dell’Unione Comuni del Valdarno Valdisieve, del Comune di Montevarchi (AR).

Per la creazione delle attività e la rilevazione degli obiettivi abbiamo proceduto con una attenta analisi dei singoli territori.

Il tema del progetto è l’educazione alla cittadinanza globale, un’area tematica complessa, che, per essere affrontata in un ambito vasto come quello regionale, con azioni concrete e non con astratte enunciazioni di principio, deve tenere insieme gli aspetti diversi della sua complessità, così come sono prefigurati nei termini di riferimento: “Sensibilizzare la cittadinanza all’ approvazione dell’etica dei diritti umani, con particolare riferimento al tema della libertà, attraverso la valorizzazione di esperienze di partecipazione democratica. Penetrazione di valori essenziali alla comune convivenza e all’impegno internazionale in tema di diritti umani, nel comportamento quotidiano della società toscana”.

Sotto l’aspetto educativo i termini di riferimento chiariscono che “l’educazione alla cittadinanza globale" riassume un insieme di nuove dimensioni educative:

  • L’educazione alla cittadinanza democratica, inclusiva dell’ educazione civica, alla convivenza civile, ai diritti umani in senso civile, etico e religioso e alla libertà;
  • Lo stimolo alla consapevolezza dell’importanza universale dei diritti umani;
  • La promozione della partecipazione democratica fra la popolazione;
  • L’educazione dei giovani alla partecipazione alla vita civile e politica della società come effettivo esercizio dei diritti civili, politici e religiosi.

In questo nuovo progetto il Gruppo si pone una nuova sfida notevole e impegnativa considerando la distanza territoriale di ogni attore coinvolto e cioè quella di un lavoro più in sinergia con alcune attività da gestire in modo unitario, condividendo l'esperienza nella prospettiva dello scambio, del confronto e del supporto reciproco.

Il progetto è stato finanziato dalla Regione Toscana e realizzato nei territori delle province di Arezzo, Firenze e Pisa dal partenariato:

- Tavola della Pace e della Cooperazione - Unione dei Comuni della Valdera

- Università di Pisa - Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace- Pisa

- Centro Interculturale Comune di Pontassieve - Unione Comuni Valdarno e Valdisieve;

- Associazione per la Pace - Pisa

- Cooperativa Kumbaya - Valdarno aretino

All'interno di questo progetto il Cisp sta realizzando laboratori nelle scuole primarie e secondarie di I e II grado di Pisa sui temi del pregiudizio e stereotipo, sulla prevenzione del bullismo e sull'accoglienza dell'altro.