Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa

 
Torna alla lista

13) Difendere, difendersi: rapporto 2005 Osservatorio sui sistemi d’arma, la guerra e la difesa

CISP - Università di Pisa

 

  • ISBN: 978-88-8492-451-3
  • Pagine: 472
  • Prezzo: 22.00
  • Note: 14x21 - 1 tomo - brossura cucita - non illustrato

 

Il presente volume, analisi di un gruppo di ricercatori di Scienze per la Pace nell’anno 2005, continua la trattazione del precedente (ottavo nella serie) “Armi e intenzioni di guerra”, con l’intenzione di disegnare gli articolati contorni della Difesa Civile Non Armata e Nonviolenta. La DCNAN, una realtà prevista per legge in Italia, ma rimasta al presente solo allo stato di possibilità, è così avanzata da portare al nostro paese una responsabilità culturale nei confronti dell’Unione Europea. In un paese che sviluppa interventi militari di pacificazione in diversi territori nel mondo, la DCNAN dovrebbe costituire la base per un corpo di operatori civili di pace. Il centro di interesse del volume è la difesa come contrapposizione alla violenza distruttiva di guerra; nelle declinazioni di “difendere” – affidato al Generale di Divisione Biagio Abrate, vice Capo di Gabinetto del Ministero della Difesa – e “difendersi” come reazione di cittadinanza attiva, esaminata in vari contesti e problemi che essa pone, e attraverso le forme di attuazione parziale che sono state trovate nei diversi settori. Come consueto, sono trattati anche problemi storici che fanno parte dello sviluppo della cultura in questo settore. Gli intenti primari rimangono didattici di ricerca in un’ottica transdisciplinare, rivolti alla formazione dei volontari in Servizio civile, ma anche alla fruizione più larga della società che dovrebbe interpretare la nuova metodica di difesa. Pertanto il Rapporto non si pone come un esauriente sviluppo di informazioni elaborate sistematicamente, ma privilegia opinioni larghe e approfondite, che tendono ad alzare discussione anche mostrando i lati che rendono complessi gli stessi problemi affrontati, e contrastando i miti comunicati dal sistema di informazione di massa.L’Osservatorio sui sistemi di arma, la guerra e la difesa è un gruppo operante nel CISP, Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace dell’Ateneo pisano, con l’impegno di tenere sotto osservazione lo stato della guerra e della pace, nella direzione della Difesa civile non armata e nonviolenta(DCNAN), di recente istituzione in Italia. Formato da studiosi e docenti dell’Università di Pisa, in ampia collaborazione con esperti esterni, il gruppo di lavoro sviluppa analisi di problemi congiunturali, e prepara un Rapporto annuale, pensato come riferimento culturale per la formazione di operatori della DCNAN.