Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa

 
Torna alla lista

8) Armi e intenzioni di guerra: rapporto 2004

Osservatorio sui sistemi d'arma, la guerra e la difesa

 

  • ISBN: 88-8492-317-4
  • Pagine: 392
  • Prezzo: 20.00
  • Note: 14x21 - 1 tomo - brossura cucita - illustrazioni in b/n

 

Relazione sulle analisi di un gruppo di ricercatori di Scienze per la Pace nellíanno 2004, il volume costituisce anche un tentativo di produrre materiali per la divulgazione di notizie ad uso di un settore sensibile dellíopinione pubblica. Il fine del Rapporto è esaminare, con libertà di ricerca, aspetti costitutivi della pace e della guerra; esso non si pone come un esauriente e sistematico sviluppo delle informazioni, e privilegia opinioni che tendono ad opporsi ai miti indotti dal sistema di comunicazione di massa. La trattazione è organizzata in contributi che rimangono di responsabilità personale, anche se riletti con esame di gruppo; l'insieme è eterogeneo, e il progetto acquista forza se considerato nel suo sviluppo pluriennale. Il presente Rapporto è incentrato soprattutto sull'analisi dei sistemi d'arma e della guerra, anche per quanto riguarda la loro origine e la prevedibile evoluzione, con riguardo ai sistemi terroristici di distruzione di massa. Sono inoltre trattati alcuni aspetti politici della difesa non armata, e la cultura nonviolenta operativa che la sottintende, considerando anche contributi singolari di operatori culturali e scienziati per la pace.L'Osservatorio sui sistemi di arma, la guerra e la difesa, è costituito dal Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace dell'Ateneo pisano per tenere sotto osservazione lo stato della guerra e della pace, nella direzione della Difesa civile non armata e nonviolenta (DCNAN), di recente istituzione in Italia. Formato da studiosi e docenti dell'Università di Pisa, in ampia collaborazione con esperti esterni, il gruppo di lavoro sviluppa analisi di problemi congiunturali, e prepara un Rapporto annuale, come riferimento culturale per la formazione di operatori della DCNAN.