Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa

Seminario 'Prospettive per un mondo libero da armi nucleari. Dal Trattato ONU di messa al bando del luglio 2017 al Simposio organizzato dal Vaticano nel novembre 2017' - lunedì 4 dicembre 2017

Lunedì 4 dicembre, alle ore 16:00, nell'aula P1 del Polo Piagge, nell'ambito dei seminari dei corsi di laurea in Scienze per la Pace dell'Università di Pisa, si terrà il seminario:

"Prospettive per un mondo libero da armi nucleari. Dal Trattato ONU di messa al bando del luglio 2017 al Simposio organizzato dal Vaticano nel novembre 2017"

RELATRICE: Enza Pellecchia
SEDE: Aula P1, Polo Piagge, Via Giacomo Matteotti, 11

ABSTRACT: Dopo decenni di stallo, il 7 luglio 2017 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato il Trattato per la messa al bando delle armi nucleari. Si tratta di un passo avanti di portata storica sul cammino di un mondo libero da armi nucleari: ma il cammino da percorrere è ancora lungo. Il Trattato deve essere ratificato da almeno 50 Stati per poter entrare in vigore. Inoltre, gli Stati nucleari e i loro alleati (l'Italia tra questi) non hanno partecipato ai lavori di approvazione del Trattato e non intendono ratificarlo, ritenendo preferibile l'approccio graduale del Trattato di non proliferazione. Lo scopo del seminario è fornire una ricostruzione - soprattutto per i più giovani - del quadro attuale: dal punto di vista storico, geopolitico, giuridico, anche con riferimento agli sviluppi più recenti.
Enza Pellecchia è Professoressa Ordinaria di Diritto Privato del Dipartimento di Giurisprudenza. Dal 2016 è Direttrice del Cisp-Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace dell'Università di Pisa, di cui è stata a lungo anche Vicedirettrice. Il disarmo nucleare è da qualche anno al centro del suo impegno, personale e scientifico: è membro del Comitato Scientifico della Campagna Senzatomica, promossa dall'Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai e ha coordinato, per il Cisp, l'iniziativa "Pisa non dimentica Hiroshima e Nagasaki", raccogliendo in un volume dal titolo "Per un mondo libero dalle armi nucleari" (edito nella collana Scienze per la Pace della Pisa University Press) i contributi scientifici di molti partecipanti a convegni e conferenze sul tema.